Chiesa di Santa Maria del Carmine
di Santa Maria, fraz. Bobbio (PC)

La Chiesa di Santa Maria del Carmine è una chiesa parrocchiale del vicariato di Bobbio della diocesi di Piacenza-Bobbio, situata nella frazione di Santa Maria, frazione di Bobbio, in provincia di Piacenza e sorge con orientamento Est-Ovest, isolata, preceduta da un ampio sagrato lastricato in trachite. 

La facciata, in pietra a vista è a salienti, tripartita e rinserrata agli angoli da lesene, di cui quelle centrali con capitelli corinzi. La parte centrale è sormontata da un frontone triangolare con cornice a dentelli in leggero aggetto.
La Chiesa è preceduta da un portico, a due campate voltate a crociera, aperto sui tre lati da arcate a tutto sesto su colonne ioniche in pietra.
Al centro si apre il portale festivo e un finestrone rettangolare, ai lati i portali feriali, più bassi, sormontati da finestre quadrate. I fronti laterali, il presbiterio e l'abside semicircolare sono forati da finestroni rettangolari. 
Il primo insediamento era quello di Saltus, situato su una collina alla confluenza del rio Rocca con il rio Salto, che risale all'epoca preistorica assieme ai vicini insediamenti neolitici del Monte Groppo e Pianelli.  
Il nome della frazione è recente e deriva dalla dedicazione della parrocchia. Il monaci del monastero di Bobbio vi insediano una cella monastica, dipendente da San Colombano, con l'oratorio di Sancti Bartholomei in Xarto, documentato in un estimo monastico dell'862.  
Nel 1207, la chiesa viene dedicata a Santa Maria del Cerreto in Xarto. Nei secoli successivi l'insediamento viene abbandonato e si ha il trasferimento progressivo nell'attuale frazione in cui nel XV secolo sorse anche il nuovo luogo di culto sempre dedicato a S. Maria del Cerreto. Del primitivo insediamento oggi non ne rimane traccia, anche per il riutilizzo da parte dei locali delle pietre per il nuovo insediamento. 
L'edificio attuale di Santa Maria del Carmine, risale alla fine del 1400 e sorse fuori dal paese. Inizialmente aveva solo una navata, venne ampliato nel 1605 portandolo a due navate, ma nei rimaneggiamenti successivi tra XVII e XVIII secolo, precisamente all'inizio del 1700, le navate divennero tre e fu costruita la sagrestia ed il nuovo coro nel 1767. Internamente sono rimasti affreschi quattrocenteschi. 
La pianta ha uno schema planimetrico basilicale ad unica navata di tre campate voltate a botte, con la volta forata dalle unghie dei finestroni del cleristorio.  
Al di sopra delle lesene che scandiscono le pareti della navata e del presbiterio, corre una trabeazione spezzata in aggetto.  
Sulla navata, con archi a tutto sesto si aprono tre cappelle votive per lato, a pianta rettangolare, poco profonde, voltate a botte.  
Il presbiterio, rialzato di due gradini in marmo bianco, sul piano della chiesa, chiuso da balaustra in marmo su pilastrini, si apre verso l'aula con un arco a tutto sesto su pilastri murali.  
L'abside semicircolare, tripartita da lesene doriche, è coperta da volta a vele. 
Le coperture sono a tetto per due falde sulla navata centrale e a falda unica sulle cappelle votive, con manto di copertura in coppi. 
La pavimentazione è in mattonelle di grès gialle e grige con disegni geometrici.

Alcune foto della Chiesa di Santa Maria del Carmine di Santa Maria

Facciata

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Facciata


[Clicca per ingrandire]

Vista dal lato sinistro

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Vista dal lato sinistro


[Clicca per ingrandire]

Frontale

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Frontale


[Clicca per ingrandire]

Vista

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Vista


[Clicca per ingrandire]

Vista

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Vista


[Clicca per ingrandire]

Vista

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Vista


[Clicca per ingrandire]

Interno

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Interno


[Clicca per ingrandire]

Controfacciata

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Controfacciata


[Clicca per ingrandire]

Vista panoramica
Indirizzo Edicola

Via Case Nuove, 2                     
60010 Castelleone di Suasa
(An)

Contatti

Bellagamba Franco
Email: 
[email protected]
Telefono: 071-966352 

Collegamenti

Link Utili


Privacy

Built with Mobirise site template