Umbria: Dipinti - 2

Di seguito sono riepilogati alcuni dipinti, dedicati alla Madonna del Carmelo o del Carmine,
che si trovano nel territorio della Regione Umbria, ma ne esistono tanti altri...
La Madonna fu sempre venerata e immortalata dagli artisti, durante le varie epoche (Medioevo, Era moderna ed Era contemporanea).                          [Dipinti: n.25 - da 26 a 50]

Madonna del Carmelo tra i Santi di Autore sconosciuto

La descrizione del dipinto o pala d'altare, è riepilogata nel modo seguente: "In alto, entro una corona di nuvole, la Vergine con in braccio il Bambino benedicente. La Vergine è ritratta nell'atto di porgere lo Scapolare ai Santi sottostanti. A sinistra, San Filippo Neri inginocchiato con le braccia aperte, indossa parati liturgici. A destra, Teresa d'Avila inginocchiata con le mani giunte, in abiti monacali". E' un olio su tela che risale al XVII secolo e che misura (HxL) cm 230x160. L'autore è ignoto ma di ambito umbro. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Terni - Narni - Amelia (TR).

Madonna del Carmelo tra i Santi di Autore sconosciuto

Madonna dello Scapolare e anime purganti  di Autore sconosciuto

Il dipinto, utilizzato come pala d'altare, ha una datazione del secolo XX e precisamente l'anno è il 1937 (come riporta l'iscrizione sul retro del quadro: "F(RATE)LLI ALINARI - FIRENZE 1937 XV". Il materiale e tecnica usata è stampa fotografica e misura (HxL) cm. 308x155. L'autore è ignoto ma sicuramente di Bottega fiorentina. Il Bene è conservato  presso la Diocesi di Terni - Narni - Amelia (TR).

Madonna del Carmelo di Giovanni Andrea De Magistris

Madonna del Carmine di Calisti Calisto

Il dipinto, utilizzato come pala d'altare, misura (HxL) cm. 211x143 ed è stato realizzato nella prima metà del secolo XVII (tra il 1627 ed il 1650). L'opera è attribuita a Calisti Calisto, pittore dell'ambito umbro, che ha utilizzato materiale e tecnica olio su tela. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Terni - Narni - Amelia (TR).

Madonna del Carmelo di Giovanni Andrea De Magistris

Madonna del Carmine e Santi di Sabatino de Lorenzo

Il dipinto, pala d'altare a olio su tela rappresentante nella parte superiore la Madonna, coperta da un mantello azzurro, che abbraccia Gesù Bambino in abito rosso e tiene lo scapolare nella mano destra; è avvolta da una corona di nuvole e circondata da testine angeliche, mentre due cherubini le portano una corona sulla testa. Ai piedi del gruppo sacro si trovano quattro figure di santi: a sinistra, in piedi San Carlo Borromeo nella veste cardinalizia con un crocifisso in mano, mentre in ginocchio si trova la figura di Santa Barbara, in ricco abito verde e rosa che offre una torre. A destra, invece, in ginocchio la figura di San Francesco d'Assisi nel saio francescano che mostra le stimmate alle mani, e alle sue spalle Santa Lucia in ricco abito rosso a maniche lunghe

Madonna del Carmine e Santi

con la palma del martirio e un piatto con due occhi. Sullo sfondo in primo piano si intravede un borgo fortificato. L'autore di ambito Italia centrale è Sabatino de Lorenzo, come risulta nell'iscrizione documentaria in basso a sinistra: "f. Sabatino de Lorenzo". E' datato nella seconda metà del secolo XVII e misura (HxL) cm. 257x166. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Orvieto (TR).

Madonna del Carmine di Providoni Francesco

Tela con in alto al centro la Madonna con il Bambino, incoronata da due putti alati; ai lati, posti sopra due cortine di nubi, San Giuseppe e l'Angelo custode. Sotto alla Vergine Gesù crocifisso con ai lati Sant'Antonio da Padova e un'altro santo che abbraccia la croce. Sotto i Santi Carlo Borromeo e Francesco di Paola, inginocchiati e oranti davanti alla croce; in basso al centro le anime del Purgatorio avvolte dalle fiamme. Il dipinto, pala d'altare, è un olio su tela ed è attribuito a Providoni Francesco, di ambito umbro. Risale alla fine del secolo XVII (1690-1699) e misura (HxL) cm. 230x173. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Orvieto (TR).

Madonna del Carmine

Madonna con Gesù Bambino, Sant'Antonio Abate e Angelo di Autore sconosciuto

Il soggetto del dipinto, olio su tela, è la Madonna del Carmine con Gesù Bambino, Sant'Antonio abate e Angelo. L'autore è ignoto ma di ambito eugubino. La datazione risale al secolo XVIII e misura (HxL) cm. 137,5x74. Il Bene è custodito presso la Diocesi di Gubbio (PG).

Madonna con Gesù Bambino, Sant'Antonio Abate e Angelo

Madonna del Carmelo di Autore sconosciuto

Nella stampa è rappresentata la Madonna del Carmine, facilmente riconoscibile dalla presenza degli scapolari che tiene il Bambino Gesù nella mano destra. La Vergine è posta sulle nubi fra gli angeli. In basso le anime del Purgatorio. La tecnica usata è oleografia su carta e deriva da produzione italiana nella prima metà del secolo XX. Misura (HxL) cm. 92x66. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Perugia - Città della Pieve (PG).

Madonna del Carmelo
Indirizzo Edicola

Via Case Nuove, 2                     
60010 Castelleone di Suasa
(An)

Contatti

Bellagamba Franco
Email: 
[email protected]
Telefono: 071-966352 

Collegamenti

Link Utili


Privacy

Made with Mobirise - Visit site