Statue della Madonna del Carmine nella Regione Abruzzo

Statue della Madonna del Carmine nella Regione Abruzzo/2

Oltre alle numerose Chiese, Edicole, Dipinti, dedicati alla Madonna del Carmine, nel territorio della Regione Abruzzo vi sono anche numerose statue, che vengono adorate. Eccone alcune:                                              [Statue: n. 25 - da 26 a 50]

Statua Madonna del Carmine

Madonna del Carmine della Diocesi di Avezzano (AQ)

Il soggetto richiama la Madonna del Carmelo. La statua è stata realizzata da un autore ignoto ma di bottega Italia settentrionale. Il materiale e la tecnica usata è gesso stampato e dipinto. La datazione risale alla prima metà del secolo XX e misura (HxLxP) cm. 150x60x48. Il Bene è conservato preso la Diocesi di Avezzano (AQ).

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo della Diocesi di Chieti (CH)

Il soggetto è la Madonna del Carmelo che un autore sconosciuto, ma di bottega abruzzese, ha realizzato con materiali e tecnica: cartapesta modellata, dipinta; vetro. La datazione risale alla seconda metà del secolo XIX e misura (HxLxP) cm. 150x52x50. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo della Diocesi di Chieti (CH)

Soggetto della statua è la Madonna del Carmelo, realizzata con materiale e tecnica: gesso modellato, dipinto, da un autore ignoto, ma di bottega italiana, nel secolo XX (1950-1975). Misura (HxL) cm. 170x50. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Manichino Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo della Diocesi di Chieti (CH)

Il manichino ha per soggetto la Madonna del Carmelo, realizzato da un autore ignoto, ma di bottega leccese. Il materiale e la tecnica usati sono: legno scolpito, dipinto; paglia; tessuto. La datazione risale alla prima metà del secolo XIX e misura (HxLxP) cm. 148x50x38. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo di Tessitore Nicola - Diocesi di Chieti (CH)

I materiali e la tecnica usata per la realizzazione della statua che ha per soggetto la Madonna del Carmelo, sono:  legno scolpito, intagliato, dipinto, dorato; cartapesta modellata, dipinta, dorata; vetro colorato. L'autore è l'artista Tessitore Nicola, di bottega abruzzese. La datazione risale alla seconda metà del secolo XVIII e misura (HxLxP) cm. 171x79x48. Il Bene è custodito presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo di Malecore Giuseppe - Diocesi di Chieti (CH)

L'autore, Malecore Giuseppe, della bottega pugliese, ha realizzato la statua avente come soggetto la Madonna del Carmelo, con materiali e tecnica: cartapesta modellata, dipinta; metallo sbalzato, dorato; tessuto di seta bianco; oro filato. La firma dell'autore è riportata nell'iscrizione documentaria posta sulla base, di fronte a destra: "G. Malecore Lecce/191". Altra iscrizione documentaria, posta sulla base di fronte, ricorda che la statua è stata donata per devozione da un certo Pasquale Di Medio fu Pietro: "A DIVOZ[IO]NE DI PASQUALE /DI MEDIO FU PIETRO". La statua risale alla prima metà del secolo XX e misura (HxLxP) cm. 147x44x44. Il Bene è custodito nella Diocesi di Chieti - Vasto (CH). 

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo della Diocesi di Chieti (CH)

Il soggetto della statua è la Madonna del Carmelo con Gesù Bambino. L'autore è ignoto ma di bottega abruzzese. Il materiale e la tecnica usata è il legno scolpito e dipinto. La datazione risale alla seconda metà del secolo XV e misura (HxLxP) cm. 110x40x36. Il Bene è custodito presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).  

Statua Madonna del Carmelo con Gesù Bambino

Madonna del Carmelo con Gesù Bambino di Errico Pasquale - Diocesi di Chieti (CH)

Soggetto della statua è la Madonna del Carmelo realizzata dall'autore Errico Pasquale, di bottega leccese, come riporta l'iscrizione documentaria posta sulla base, sul fronte superiore a destra: "PASQUALE ERRICO/LECCE 1917". L'iscrizione riporta anche l'anno di esecuzione della statua: 1917. Il materiale e la tecnica usata sono: legno scolpito, intagliato, dipinto; cartapesta modellata, dipinta, dorata; vetro colorato. Misura (HxLxP9 cm. 119x47x46. Il Bene è custodito presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).  

Statua Madonna del Carmelo con Gesù Bambino in trono

Madonna del Carmelo con Gesù Bambino in trono della Diocesi di Chieti (CH)

Il soggetto della statua è la Madonna del Carmelo con Gesù Bambino ed è di autore ignoto, ma di bottega abruzzese. Il materiale e la tecnica eseguita sono: legno scolpito, intagliato, dipinto, dorato; metallo sbalzato, traforato, argentato, dorato. E' datata nel secolo XVI e misura (HxLxP) cm. 140x60x60. Il Bene è custodito presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo di Falcucci Michele - Diocesi di Chieti (CH)

La statua è stata identificata dal soggetto Madonna del Carmelo e dall'iscrizione documentaria posta sulla base, sul fronte anteriore: "B.V. Maria del Monte Carmelo". L'autore è Falcucci Michele, della bottega abruzzese, che ha usato i materiali e la tecnica: legno scolpito, intagliato, dipinto, dorato; cartapesta modellata, dipinta, dorata. E' datata 1868 e misura (HxLxP) cm. 175x73x63. Il bene è inventariato tra i beni storici e artistici della Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo della Diocesi di Chieti (CH)

Il soggetto è la Madonna del Carmelo (Madonna del Carmine) e l'autore è sconosciuto, ma di bottega abruzzese. Il materiale e la tecnica usata è legno scolpito e dipinto. Risale al XIX secolo e misura (HxLxP) cm. 185x65x65. Il Bene è conservato presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Statua Madonna del Carmelo

Madonna del Carmelo della Diocesi di Chieti (CH)

La statua ha per soggetto la Madonna del Carmelo e l'autore ignoto, ma di bottega abruzzese, ha utilizzato il materiale e la tecnica, cartapesta modellata e dipinta. E' datata nella seconda metà del secolo XIX e misura (HxLxP) cm. 157x52x48. Il Bene è inventariato presso la Diocesi di Chieti - Vasto (CH).

Statua Madonna del Carmine

Madonna del Carmine di Tornareccio (CH)

La statua lignea della Madonna del Carmine è opera dello scultore Gian Francesco Gagliardelli, scultore di Città Sant'Angelo, attivo in Abruzzo nel XV secolo. L'opera si allinea perfettamente agli indirizzi della scultura devozionale abruzzese ed a lui si attribuiscono due opere a Campli (TE): il gruppo ligneo della Madonna con Bambino nell'Oratorio di S. Antonio, e l'altro gruppo ligneo dipinto e dorato sempre della Madonna con Bambino, datato 1495, nella collegiata di S. Maria in Platea. La statua è venerata e posta sull'altare maggiore del Santuario della Madonna del Carmine di Tornareccio, facente parte della Diocesi di Chieti - Vasto (CH). Lo stile è simile a quella conservata nella chiesa di Santa Maria Mater Domini di Chieti, le 2 sculture paiono formare un dittico. In un secondo momento venne posto il Bambinello sulla Madonna di Tornareccio. Secondo una leggenda popolare di Tornareccio la statua non dev'essere mai spostata dalla sua nicchia altrimenti causa sciagure, sventure e disgrazie.

Statua Madonna del Carmine

Madonna del Carmine di Guardiagrele (CH)

La statua, con soggetto la Madonna del Carmine, è collocata in una nicchia retrostante l'altare della Chiesa della Beata Vergine del Carmine di Caporosso, frazione di Guardiagrele, facente parte della Diocesi di Chieti - Vasto (CH). Non si conosce l'autore e neanche è possibile conoscere la datazione. 

Statua Madonna del Carmine

Madonna del Carmine di Frattoli, frazione Crognaleto (TE)

La bellissima statua ha per soggetto la Madonna del Carmelo ed è di autore sconosciuto. E' stata commissionata da un certo devoto Possenti che amorevolmente l'ha donata nel 1826, come riportato nella scritta latina sul mobile che contiene la statua: "M Forti pinxit ex commissione pii devoti M Possenti 1826". Il Bene è custodito presso la Chiesa Madonna del Carmine di Frattoli, frazione di Crognaleto, nella Diocesi di Teramo - Atri (TE). La Chiesa è considerata, da alcuni, una delle "Sette Madonne Sorelle" della tradizione popolare rurale.

Statua Madonna del Carmine

Madonna del Carmine di Palmoli (CH)

Il 30 aprile 1854, per l'interessamento del padre guardiano frà Sebastiano da Celenza, arrivò al Santuario della Madonna SS. del Carmine di Palmoli, della Diocesi di Chieti - Vasto (CH), l'attuale statua della Madonna del Carmine, dono di don Domenico Severino Longo, marchese di Gagliati e barone di Palmoli, in sostituzione della precedente ormai fatiscente. La statua di legno, rivestita, misura circa m. 1,40, base compresa. La Vergine, in atteggiamento accogliente, ha nella mano sinistra il bambino e con la destra porge lo Scapolare o Abitino. Ai suoi piedi, vi sono due angioletti nudi con rosa e giglio d'argento in mano, uno seduto e l'altro in piedi su due piccole nubi. Il manto originale era di ormesino celeste, foderato di levantina color carmelitano, trapunto con 30 stelle ricamate.

Statua Madonna del Carmine

Madonna del Carmine di Villa Lempa, fraz. Civitella del Trondo (TE)

La statua, con soggetto la Madonna del Carmine, è collocata sulla destra dell'abside che contiene l'altare, nella Chiesa Santa Maria del Carmine di Villa Lempa, fraz. Civitella del Tronto, nella Diocesi di Teramo - Atri (TE). Non si conosce l'autore e neanche è possibile conoscere la datazione. Viene portata in processione, per le vie della frazione, ogni 16 luglio. 

Indirizzo Edicola

Via Case Nuove, 2                     
60010 Castelleone di Suasa
(An)

Contatti

Bellagamba Franco
Email: 
edicoladelcarmine@suasa.it
Telefono: 071-966352 

Collegamenti

Link Utili


Privacy

Created with Mobirise - Check this